GUIDA E CONSIGLI DI VIAGGIO A MILOS
l’isola dei tesori nascosti













    Lascia una recensione








      Eccoci arrivati ad un'altra tappa del nostro viaggio alla scoperta dell’amata Grecia… sì, perché non c’è angolo di questo meraviglioso paese che non meriti di essere visitato. Ogni luogo, ogni destinazione riesce a regalare sensazioni ed emozioni straordinarie ai suoi visitatori… i paesini imbiancati e soleggiati, bouganville ad ogni angolo, cupole di chiesette azzurre e spiagge stupende. Continuando a navigare lungo l'arcipelago delle Cicladi, è la volta di Milos, definita l’isola dei pirati fin dai tempi antichi.

      Siamo in una splendida isola di origine vulcanica, riconoscibile dal mare proprio per le sue formazioni di roccia lavica e le sue spiagge nere, che sono solo alcune delle caratteristiche che rendono Milos tanto riconoscibile. Infatti, da sempre famosa per le sue bellezze naturali, la forma a ferro di cavallo ha dotato l’isola della baia più grande del circondario, che conta più di 70 spiagge, alcune raggiungibili solo via mare, che si affacciano su un ampio golfo.

      L'origine del suo nome

      Secondo la mitologia greca, l’isola prende il nome dal suo primo abitante appartenente alla famiglia Milos. La leggenda narra che il figlio della famiglia reale di Cipro fu spinto dalla dea Venere a popolare l’isola. Tuttavia in molti sono d’accordo nel ritenere che Milos sia l’evoluzione della parola greca “Vilos” (in italiano "pecore") data la forte presenza di capre ed ovini in generale. L’isola divenne universalmente nota dai primi dell’Ottocento quando un contadino che stava arando il suo campo trovò per caso una statua priva di braccia ed in due pezzi, in seguito chiamata "La Venere di Milo". Attualmente, sull'isola si può ammirare solo una sua copia mentre l’originale è conservata al Museo del Louvre.

      Come arrivare a Milos


      Se fino a poco tempo fa, la meravigliosa isola di Milos era un tesoro nascosto, oggi il numero di visitatori che la sceglie come meta delle loro vacanze è sempre più alto. Sull’isola è presente un piccolo aeroporto servito però soltanto da voli nazionali, pertanto se vuoi raggiungere Milos dall’Italia, e non solo, è necessario prendere un volo e un traghetto oppure un volo con scalo. Le soluzioni sono diverse, ma a seconda del tuo budget scegli quella giusta per te! Il modo più economico per raggiungere Milos dall’Italia è prendere un volo per Atene, spostarsi al porto del Pireo (raggiungibile in circa un’ora e mezza con i mezzi pubblici) e da lì imbarcarsi su un traghetto o un aliscafo per la tua isola di destinazione. A seconda dell’opzione da te scelta, la durata della traversata in mare sarà soggetta a variazioni, infatti se vuoi arrivare nel minor tempo possibile sarà conveniente prendere l’aliscafo, al contrario, se vuoi risparmiare prendi il traghetto.

      Come muoversi a Milos


      Una volta approdato a Milos che il tuo alloggio si trovi in centro o meno, ti consiglio di cercare punti di noleggio auto e scooter. Molti sconsigliano di noleggiare e muoversi con lo scooter perché, in alcuni casi, la strada per andare nelle spiagge più gettonate, non è asfaltata. In effetti è così, ma, al contempo io preferisco lo scooter all’auto. In prossimità del porto di Adamas ci sono tantissime agenzie e i prezzi variano. Generalmente il costo giornaliero del noleggio parte dai € 15 per uno scooter fino a € 50 per il quad (ovviamente considerando sia la cilindrata del mezzo che il periodo di bassa o alta stagione). Tieni presente che l’isola non è enorme e che quindi non si spende molto di benzina, specie se riesci ad ottimizzare gli spostamenti, però fidati che ne varrà la pena.

      Milos, mare e tanto altro ancora

      Su un’isola come Milos, non potrai fare altro che godere della sua tranquillità… ritagliati del tempo per visitare l’isola e assaporare i luoghi con calma. Ci sono però delle cose da fare che completano la percezione dell’isola, ecco i miei must su cosa vedere e fare a Milos:

    • Visitare i villaggi dei pescatori dell’isola di Milos, significa tornare indietro nel tempo. Alcuni dei villaggi sono facilmente accessibili via terra, mentre altri solo via mare. Ciò che li accomuna tutti sono le tipiche casette, spesso colorate, chiamate “sirma”. Un tempo utilizzate solo come rimesse per le barche con una stanza al piano superiore in cui dormiva il pescatore, oggi aprono le loro porte al turismo, affittandole ai visitatori durante la loro permanenza isolana. Tra i villaggi più conosciuti, Klima è sicuramente il più conosciuto, raggiungibile in auto.

      Sono imperdibili anche Adamas, la zona più vivace dell’isola con il suo grazioso lungomare che, nelle serate estive, si anima di turisti a passeggio dopo cena, e Plaka, un incantevole villaggio da cartolina, che rappresenta a pieno l’immagine che abbiamo dei paesini nelle isole greche. Labirinto di viuzze e case bianche arroccate sulle pendici di una collina, con un mare blu sullo sfondo, Plaka occupa l’area dove un tempo sorgeva l’antica città di Milos. Se vogliamo, possiamo paragonarla ad una Santorini in miniatura, solo meno mondana e meno turistica, considerata il luogo migliore per godersi il tramonto sul golfo. Infine se cerchi la tranquillità assoluta, non ti resta che scegliere Pollonia, sulla costa nord dell’isola, che da villaggio di pescatori durante tutto l’anno, d’estate si trasforma in un’elegante località turistica.

    • Per vedere l’isola nel suo insieme occorre fare un giro in barca, da sempre il modo migliore per raggiungere spiagge visitabili solo dal mare e soprattutto punti dell’isola in cui si presentano strade e sentieri sterrati non facilmente percorribili. Basta raggiungere il porto di Adamas, da lì potrai scegliere l’escursione che fa per te. A bordo di una fantastica barca a vela, il tuo equipaggio ti condurrà alla scoperta dei luoghi più celebri e delle imperdibili attrazioni dell'isola di Milos come Cape Vani, la baia di Kalogries e la spiaggia di Gerontas, oltre a zone accessibili solo via mare come Kleftiko e Sykia.
    • Lo sapevi che…
 Milos è definita “l’isola dei pirati”

      Prima di essere una rinomatissima località balneare, quando ancora non esistevano resort a cinque stelle e villaggi turistici, Kleftiko, a sud dell’isola, era il nascondiglio perfetto per i pirati. Sebbene tutta Milos valga bene una capatina, le scogliere di Kleftiko sono senza ombra di dubbio uno dei punti d’interesse principali di questa incantevole isola delle Cicladi. Ad incantare non è solo il bianco di questo complesso di rocce, ma soprattutto la storia che si cela dietro questa meraviglia. Fu proprio la conformazione di queste rocce bianchissime di origine vulcanica a garantire il rifugio ideale ai corsari del passato. Questi ultimi, infatti, utilizzavano le grotte naturali e le insenature strategiche di questo complesso per nascondere le loro navi e i bottini portati via qua e là. Numerose sono le leggende legate a quest’affascinante posto; si dice, oggi, che tra quelle grotte dal loro colore bianco splendente, in perfetta sintonia con l’acqua cobalto, sia nascosto un tesoro nascosto proprio dagli stessi pirati che furono costretti ad abbandonare Kleftiko.

    • Ma adesso ti starai chiedendo dove mangiare? Bene, dopo averti mostrato cosa fare e cosa vedere a Milos, mi sembra giusto darti qualche dritta sui luoghi migliori dove gustare un po’ di autentica cucina greca; generalmente a Milos non ci sono ristoranti esclusivi come in altre isole, però le tante taverne sulla spiaggia sapranno soddisfare a pieno la tua voglia di gustare ottimo cibo greco o pesce appena pescato. Niente fronzoli ma solo i caratteristici tavoli in legno con le sedie colorate da contorno ad una cena tipica e sicuramente deliziosa. Se vuoi mangiare il tradizionale polpo, il migliore lo troverai di sicuro del ristorante “Medusa” a Mandrakia, o ancora spostandoti verso Adamas, durante la tua ricerca ricorda “Oh Hamos”, probabilmente il ristorante più frequentato della cittadina, se non di tutta Milos. A partire dalla location, davvero molto bella semplice ma curata, il ristorante merita la sua fama soprattutto per l’ottimo cibo.
    • Milos è l’isola che non ti aspetti, o meglio speri di trovare e alla fine, di certo, non ti deluderà. Tutti parlano solo delle Cicladi più grandi come Santorini, Mykonos, Paros, ma chi conosce la Grecia sa benissimo che la vera Grecia è quella ancora poco conosciuta, ed è per questo che non ti resta altro che fare rotta sulla fantastica Milos.

      mariagrazia youknow

      Maria Grazia Funel

      Classe 1989
      Nata in Campania, non posso che essere un'appassionata di mare e, più in generale, di tutto ciò che riguarda i viaggi e la scoperta di nuovi posti. La mia giornata perfetta? Una spiaggia, un tramonto, un’ottima compagnia e una buona bottiglia di vino!

      Qualcosa di più specifico

      Cerca per categorie

      Iscriviti alla Newsletter!

      Per ricevere sconti esclusivi e le trend news di You Know Life su Viaggi, Made in Italy e Green Economy direttamente nella tua casella di posta.

      Chatta
      con noi
      Informativa Privacy e Cookies

      Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.